Informatica e Telecomunicazioni

Elaboriamo l'informazione
e la facciamo correre.

Il perito in informatica e telecomunicazioni ha competenze e conoscenze che, a seconda delle diverse articolazioni, si rivolgono all’analisi, progettazione, installazione e gestione di sistemi informatici, basi di dati, reti di sistemi di elaborazione, sistemi multimediali e apparati di trasmissione e ricezione dei segnali.

Competenze acquisite

 

L'indirizzo "Informatica e Telecomunicazioni" è rivolto a studenti che desiderano acquisire competenze nei sistemi informatici, nell'elaborazione dell'informazione, nelle reti e negli apparati di comunicazione.

Il Diplomato in “Informatica e Telecomunicazioni”: 

  • ha competenze specifiche nel campo dei sistemi informatici, dell’elaborazione dell’informazione, delle applicazioni e tecnologie Web, delle reti e degli apparati di comunicazione; 
  • ha competenze e conoscenze che, a seconda delle diverse articolazioni, si rivolgono all’analisi, progettazione, installazione e gestione di sistemi informatici, basi di dati, reti di sistemi di elaborazione, sistemi multimediali e apparati di trasmissione e ricezione dei segnali; 
  • ha competenze orientate alla gestione del ciclo di vita delle applicazioni che possono rivolgersi al software: gestionale – orientato ai servizi – per i sistemi dedicati “incorporati”; 
  • collabora nella gestione di progetti, operando nel quadro di normative nazionali e internazionali, concernenti la sicurezza in tutte le sue accezioni e la protezione delle informazioni (“privacy”). 

È in grado di: 

·       collaborare, nell’ambito delle normative vigenti, ai fini della sicurezza sul lavoro e della tutela ambientale e di intervenire nel miglioramento della qualità dei prodotti e nell’organizzazione produttiva delle imprese; 

  • collaborare alla pianificazione delle attività di produzione dei sistemi, dove applica capacità di comunicare e interagire efficacemente, sia nella forma scritta che orale; 
  • esercitare, in contesti di lavoro caratterizzati prevalentemente da una gestione in team, un approccio razionale, concettuale e analitico, orientato al raggiungimento dell’obiettivo, nell’analisi e nella realizzazione delle soluzioni; 
  • utilizzare a livello avanzato la lingua inglese per interloquire in un ambito professionale caratterizzato da forte internazionalizzazione; 
  • definire specifiche tecniche, utilizzare e redigere manuali d’uso. 

L'indirizzo prevede due articolazioni: "Informatica" e "Telecomunicazioni", all'Avogadro ad oggi è presente la sola articolazione "Informatica".

Nell’articolazione "Informatica", con riferimento a specifici settori di impiego e nel rispetto delle relative normative tecniche, viene approfondita in particolare l’analisi, la comparazione e la progettazione di dispositivi e strumenti informatici e lo sviluppo delle applicazioni informatiche. 

Sbocchi professionali

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo "Informatica e Telecomunicazioni" consegue i risultati di apprendimento descritti nel punto 2.3 dell’Allegato A), di seguito specificati in termini di competenze. 

Scegliere dispositivi e strumenti in base alle loro caratteristiche funzionali;

  1. Descrivere e comparare il funzionamento di dispositivi e strumenti elettronici e di telecomunicazione;
  2. Gestire progetti secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali di gestione della qualità e della sicurezza;
  3. Gestire processi produttivi correlati a funzioni aziendali;
  4. Configurare, installare e gestire sistemi di elaborazione dati e reti;
  5. Sviluppare applicazioni informatiche per reti locali o servizi a distanza. 

Al termine della specializzazione sono veramente tante le possibilità a cui andranno in contro i neo diplomati, la preparazione ottenuta durante tutto questo percorso garantisce un’ottima base per entrare nel mondo del lavoro o per proseguire gli studi a livello universitario. Le statistiche in nostro possesso ci mostrano come una buona parte degli ex studenti scelga di iscriversi al Politecnico o alla Facoltà di Informatica dell'Università degli Studi.

È noto come nei mesi successivi l'Esame di Stato, lo studente venga contattato per colloqui di lavoro da numerose aziende specializzate nel settore, molte provenienti dal territorio piemontese.

Come sbocchi professionali il Perito in Informatica trova facilmente impiego in software house, aziende di sviluppo di siti internet per pubblicizzazione e commercio elettronico, centri di elaborazione dati di grandi e medie aziende, aziende fornitrici di servizi di installazione e gestione reti e centri commerciali per supporto alla vendita di nuove tecnologie.

 

Quadro orario settimanale


Di seguito è riportato il quadro orario con le ore di lezione settimanali (32 per ogni anno del triennio) svolte nelle diverse discipline. Nelle 32 ore settimanali sono comprese le ore di laboratorio svolte congiuntamente dai docenti teorico e tecnico-pratico (ITP).

Il quadro orario si articola su sei giorni (dal lunedì al sabato) ed è previsto un rientro pomeridiano, nella maggior parte dei casi dalle ore 13:00 fino alle ore 17:00.

Materia

Terza

Quarta

Quinta

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

Storia, Cittadinanza e Costituzione

2

2

2

Inglese

3

3

3

Matematica

3

3

3

Complementi di Matematica

1

1

Scienze motorie e sportive

2

2

2

Religione cattolica o Attività alternative

1

1

1

Articolazione INFORMATICA

(tra parentesi le ore di laboratorio svolte in compresenza con l'insegnante tecnico-pratico - ITP)

Informatica

6 (3)

6 (3)

6 (3)

Sistemi e Reti

4 (2)

4 (2)

4 (2)

Tecnologie e Progettazione di Sistemi Informatici e di Telecomunicazioni

3 (1)

3 (1)

3 (1)

Gestione Progetto, Organizzazione di Impresa

3 (2)

Telecomunicazioni

3 (2)

3 (2)

TOTALE ORE SETTIMANALI

32

32

32

TOTALE ORE SETTIMANALI DI LABORATORIO

(8)

(9)

(10)

Immagini & Video

La nostra scuola

Vista lato C.so San Maurizio

La nostra scuola
Avo dai giardini Reali

Tasto qui

Avo dai giardini Reali
Studenti

Testo qui

Studenti
  • Visite: 17